Reperti misteriosi: un serbatoio arrugginito nel Bosco di Ingegneria

Incastonato sul punto più alto della collina che divide le Facoltá di Ingegneria e di Chimica Industriale, si trova un reperto forse risalente alla Seconda Guerra Mondiale, di discrete dimensioni (4 metri di diametro circa): un serbatoio formato da lamiere tenute insieme da flangie bullonate.

serbatoio-olio-ingegneria-bologna_valentina-prisco-4

Un’altra delle ipotesi é che appartenga al vecchio impianto idrotermoelettrico della Facoltá di Ingegneria (risalente agli anni Trenta), ma leggendo la targhetta consumata posta sull’involucro arrugginito e cercando informazioni su siti internet americani, ho trovato che si tratta di un serbatoio per l’olio, di un’industria americana fondata sul finire del 1800 e non più attiva dal 1946.


KNOCK DOWN OIL TANK – PATENTED OCT. 21 1913 – MALONEY TANK MFG.CO. – TULSA OKLAHOMA.

Il brevetto della cisterna è stato depositato nel 1913, su disegni firmati del 1912.

Dalle bucature presenti sul serbatoio, è possibile fotografare anche l’interno, dove è visibile una scaletta arrugginita.

serbatoio-olio-ingegneria-bologna_valentina-prisco-5

 

Testi e foto: Dott. Ing. Valentina Prisco

Riferimenti bibliografici e archivistici:

https://architetturenascoste.wordpress.com/bibliografia/


Una risposta a "Reperti misteriosi: un serbatoio arrugginito nel Bosco di Ingegneria"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...