I rifugi in galleria tra le Facoltà di Ingegneria e Chimica Industriale di Bologna.

Ogni giorno studenti e professori attraversano l’ingresso della Facoltà di Ingegneria. Passeggiano lungo i suoi viali cercando di raggiungere l’aula in cui si svolgerà la lezione, la maggior parte ignari del fatto che a pochi metri di distanza permangono ancora tracce, “cicatrici” di un passato non poi così remoto: è sufficiente infatti percorrere il sentiero … More I rifugi in galleria tra le Facoltà di Ingegneria e Chimica Industriale di Bologna.

I rifugi in galleria tra le Facoltà di Ingegneria e Chimica Industriale di Bologna: LE TESTIMONIANZE

La realizzazione di un piano di recupero dei rifugi antierei, consente di rivivere emozioni e pensieri che nessun libro potrà mai raccontare: l’intento è quello di arrivare alla realizzazione di un progetto non solo didattico e culturale, ma anche ad un modo per immedesimarsi per un momento nelle vite e nelle storie di tutte quelle persone … More I rifugi in galleria tra le Facoltà di Ingegneria e Chimica Industriale di Bologna: LE TESTIMONIANZE

Le Facoltà di Chimica Industriale ed Ingegneria durante la Seconda Guerra Mondiale.

La sede storica della Facoltà d’Ingegneria di viale del Risorgimento è stata, fin dalla sua inaugurazione nell’ottobre 1935, un punto di riferimento per i bolognesi e per gli studenti dell’Alma Mater Studiorum. Le vicende connesse alla Seconda Guerra Mondiale la resero inagibile per circa quattro anni a partire dal settembre 1943: l’attività didattica regolare, infatti, … More Le Facoltà di Chimica Industriale ed Ingegneria durante la Seconda Guerra Mondiale.

Tracce di Gioacchino Rossini fuori Porta Saragozza

Il compositore Gioacchino Rossini (Pesaro 1792 – Parigi 1868), vive a Bologna dal 1799 al 1851, lasciando numerose tracce della propria permanenza. Tra quelle più significative, si ricorda che nell’antico Liceo Filarmonico, tra i primi allievi della scuola, figura proprio il giovane Rossini iscritto tra il 1806 e il 1809 nelle classi di violoncello, pianoforte … More Tracce di Gioacchino Rossini fuori Porta Saragozza

Le Tre Bagnanti

Non solo architetture, ma anche pregevoli sculture si celano alla vista in questa area tanto circoscritta quanto interessante. Nello specifico, nella zona recintata antistante Casa Goldoni in viale del Risorgimento 2, in adiacenza al parcheggio della Facoltà di Ingegneria, si possono osservare tre ragazze al bagno, eleganti e sensuali: si tratta di sculture in bronzo, che … More Le Tre Bagnanti

Gli insediamenti religiosi: il convento San Giuseppe

Strette strade fuori porta, che a volte ricalcano fedelmente l’antica viabilità, risalgono le piccole valli che si addentrano nei colli conducendo in un paesaggio variegato, dove tra ritagli di agricoltura ancora attiva, vasti seminativi riconquistati dalla vegetazione spontanea e lembi di bosco, emergono con regolarità, edifici religiosi e antiche residenze signorili. In questo contesto si … More Gli insediamenti religiosi: il convento San Giuseppe

L’acropoli di Felsina: il più importante complesso sacro di epoca etrusca indagato in città.

A partire dal IX sec. a. C., la penisola italiana viene progressivamente popolata da differenti gruppi culturali: Etruschi, Veneti, Latini, Piceni, Umbri, Sabini. La civiltà etrusca, in particolare, si sviluppa in un’area compresa fra i corsi dell’Arno a nord e del Tevere a sud. A Bologna, nel corso del IX secolo a.C. i villaggi più … More L’acropoli di Felsina: il più importante complesso sacro di epoca etrusca indagato in città.

Reperti misteriosi: un serbatoio arrugginito nel Bosco di Ingegneria

Incastonato sul punto più alto della collina che divide le Facoltá di Ingegneria e di Chimica Industriale, si trova un reperto forse risalente alla Seconda Guerra Mondiale, di discrete dimensioni (4 metri di diametro circa): un serbatoio formato da lamiere tenute insieme da flangie bullonate. Un’altra delle ipotesi é che appartenga al vecchio impianto idrotermoelettrico … More Reperti misteriosi: un serbatoio arrugginito nel Bosco di Ingegneria

Le ville patrizie e le tenute agricole: il caso di Villa Pallotti – Cassarini fuori Porta Saragozza.

Le ville sono un elemento cardine dello scenario collinare bolognese: attorniate dai poderi dipendenti e spesso corredate da un folto giardino ornamentale, hanno nel tempo influenzato e fortemente modificato il paesaggi circostante attraverso la duplice funzione che svolgevano nell’ambito delle tenute agricole della collina. Le ville fungevano, infatti, da centro ordinatore delle attività produttive, determinando il disegno della campagna circostante, ma erano anche … More Le ville patrizie e le tenute agricole: il caso di Villa Pallotti – Cassarini fuori Porta Saragozza.

L’ex-fabbrica di acido solforico in via Vallescura (Bologna).

A partire dalla metà del 1700 le principali emergenze architettoniche nell’area racchiusa ai lati dalle vie Vallescura e Risorgimento sono costituite da un antico sito industriale di acido solforico (e di pallini da schioppo poi), in via Vallescura, e da alcune ville coloniche ad uso villeggiatura, con annessi fabbricati rurali e poderi. Lo stabilimento per … More L’ex-fabbrica di acido solforico in via Vallescura (Bologna).